Chiara Iacomuzio

Ho iniziato a praticare yoga qualche decennio fa, durante il periodo degli studi universitari, e da allora si può dire che non ho più smesso. Mi sono diplomata alla Libera Scuola di Hatha Yoga Hamsa di Milano, dove sto tuttora perfezionando la mia formazione con i maestri Maurizio Morelli e Marisa Consolo. Ho frequentato il corso Insegnanti yoga per bambini e adolescenti diretto da Gianni Zollo.

Nelle mie lezioni, cerco di conciliare la passione per lo yoga con l'amore per i libri e la lettura: fra un'asana e l'altra, mi capita a volte di leggere passi tratti dagli autori che prediligo, come Tiziano Terzani o Paulo Coelho, oppure da un libro che sto traducendo. Uno dei brani che cito spesso è questo: "Non potete controllare il mare. Non potete impedire che ci siano le onde, ma potete imparare a surfare sulle onde... Tutti noi abbiamo dei problemi. È la vita. Tutti andiamo incontro alla tristezza, allo stress e a situazioni difficili da gestire... Surfare non è uno sport facile. Non potete rimpicciolire le onde né spingerle più in alto. Le onde vanno e vengono al loro ritmo: a volte sono alte, altre basse. Talvolta, ce ne sono tantissime (una madre malata, degli amici che divorziano, la minaccia di un licenziamento), talaltra, la superficie del mare è piatta e calma come una tavola" (tratto da Eline Snel, Calmo e attento come una ranocchia, pp. 24 sgg.).

Lo yoga può essere la nostra tavola da surf: grazie alle sue posizioni fisiche, agli esercizi di respirazione e meditazione, ci fornisce gli strumenti adatti per imparare a destreggiarci fra le onde della vita, di qualunque altezza siano.

 

Contatti:    www.chiaraiacomuzio.com         info@chiaraiacomuzio.com         Facebook