CODICE ETICO

 

Il codice deontologico dell’Insegnante di Yoga identifica i principi etici e comportamentali, in affermazione e negazione, che ispirano e delimitano la professione.

 

  1. L’insegnante di yoga deve seguire una metodica e una prassi che metta al primo posto il rispetto della salute, dell’integrità e del benessere fisico, psicologico e spirituale degli allievi che a lei (lui) si affidano.

  2. Si trasmette esclusivamente ciò di cui si ha sufficiente esperienza.

  3. In nessun caso si darà spazio alla competitività e all’esibizionismo.

  4. Lo yoga è di tutti, lo yoga è per tutti. In onore a questo principio l’insegnante di yoga, in presenza di soggetti che presentino limiti o problematiche della più svariata natura, attuerà una politica includente e non escludente, essendo al tempo stesso accorto a non invadere altri spazi professionali.

  5. In estensione al punto 4 si sottolinea che l’insegnante di yoga non è un sacerdote, né un medico o uno psicologo, e deve astenersi dall’interpretare questi ruoli (esclusi i casi in cui sia in possesso delle qualifiche per esercitarli). Nello specifico l’insegnante di yoga è interdetto a quanto segue: 

    • fare proselitismo religioso;

    • fare diagnosi, consigliare farmaci, proporre sospensione di cure in atto o invadere in qualsiasi modo l'ambito della professione medica.

  6. In estensione al punto 4 si sottolinea inoltre che l’insegnante di yoga ha il diritto-dovere di consigliare i propri allievi in merito a tecniche, prassi, diete, comportamenti che possano favorire la salute e il benessere a tutti i livelli, ma specificando sempre che si tratta di opinioni derivanti dall'esperienza personale o da informazioni ricevute da soggetti degni di fede o da una prassi di yoga consolidata.


La figura professionale dell'insegnante di yoga

 

Lo yoga è una filosofia esperienziale che ha come scopo principe la realizzazione spirituale.

Il significato di "realizzazione spirituale" non è univoco e va considerata corretta l’interpretazione che ogni singolo individuo ne dà a se stesso. Obiettivi accessori della pratica yoga sono la salute, l’armonia, la pace e tutto ciò che questo sottintende e implica.

Colei (colui) che insegna lo Yoga, in una o più delle sue molteplici forme, è l’insegnante di yoga.

L’insegnante di yoga, avendo sviluppato sufficiente conoscenza ed esperienza circa la filosofia e le tecniche attuative che si appresta a trasmettere, opera esclusivamente nel massimo rispetto della salute fisica e psicologica degli allievi, nonché delle loro opinioni religiose, politiche, culturali ed etiche.

Oltre a insegnare correttamente e con chiarezza quanto di sua competenza, nel rispetto della regola fondamentale "Primo: non nuocere", responsabilità dell’insegnante di yoga è trasmettere valori etici improntati all’amore, all’armonia, alla condivisione, alla fratellanza, alla libertà, alla non violenza, alla pace, al rispetto del mondo naturale, alla salute, alla solidarietà e alla tolleranza.