YogaLab#25 - 'Il cerchio come simbolo' con Sara Cusmano

'Il cerchio come simbolo'

Lunedì 24 luglio 2017 ore 20.15 / Hamsa – via Teocrito 36, Milano

Il cerchio fin dai tempi antichi ha avuto un significato simbolico, rappresentando la perfezione, la compiutezza, l’unione, ciò che non ha rottura e cesura. Emblema tradizionale di ciò che non ha inizio né fine, formato da una linea unica le cui estremità si ricongiungono per annullarsi l’una nell’altra. Il simbolismo del Cerchio è strettamente legato a quello del centro, in relazione all’unità primordiale. È il luogo sacro dove si concentrano tutte le energie materiali e spirituali.

Per C. G. Jung e per il pensiero psicologico moderno, il cerchio simboleggia il Sé e la totalità della psiche. Nel Buddhismo e nell'Induismo è la ruota della vita nel mondo fenomenico, l'illuminazione e la perfezione umana. Anche per gli Indiani d'America il cerchio è il cielo e il Sole e, anche, il potere della Terra. E' anche il segno dell'armonia: per questo le norme architettoniche sono spesso stabilite su rapporti e spazi che derivano dalla divisione della circonferenza.

Come ultimo incontro dell'anno, abbiamo deciso di proporre una pratica meditativa in cerchio, appoggiandoci al significato che questo rappresenta di unione e armonia.

Nella prima parte della pratica faremo un breve riscaldamento/allungamento, per preparare la colonna alla posizione seduta e il petto all'apertura del cuore, seguito poi da qualche pranayama, per bilanciare l'energia e centrare il corpo. Praticheremo insieme il trataka (fissare lo sguardo sulla fiamma di una candela) e un rilassamento finale guidato.

BIO SARA CUSMANO

Dopo aver praticato per un paio d'anni arti marziali (Kung fu e Tai chi), Sara incontra la meditazione nel 2003 con il maestro Sri Chinmoy, insegnante di yoga integrale. In questo tipo di meditazione viene data molta importanza anche al benessere del corpo e alla pratica sportiva, e inizia così a dedicarsi alla corsa su brevi distanze, mezze maratone e maratone. Con il passare degli anni, la corsa tende ad accorciare la muscolatura e da questa strada inizia il primo approccio allo yoga, inteso come pratica di asana.

Dopo aver sperimentato lo yoga di B.K.S. Iyengar, l'hatha yoga di Swami Satchidananda presso il centro Integral yoga shanti e alcune sessioni di yoga dinamici, approda all'insegnamento di Maurizio Morelli, dove trova l'equilibrio tra pratica esteriore e interiore che cercava. Inizia quindi un percorso di ascolto del proprio corpo, per riallinearlo e ridare spazio e respiro alle articolazioni.

A fine 2016 inizia a insegnare nell'associazione La Comune e proporre lezioni di yoga a scuola per i genitori.

 

INFORMAZIONI ISCRIZIONE

  • Gli incontri di YogaLab sono gratuiti e aperti esclusivamente ai soci previa prenotazione. Se non sei ancora socio ma ti interessa partecipare a questo laboratorio puoi associarti qui a Yoga Collective. Il contributo annuale per il tesseramento 2016/2017 è di 10€ e vale fino al 31 agosto 2017.
  • Nel caso l'incontro risultasse sold out le nuove iscrizioni saranno inserite in lista d'attesa. In caso di disdetta da parte dei partecipanti informeremo subito gli interessati in ordine di iscrizione. Per questo motivo in caso tu non potessi venire ti chiediamo di comunicarcelo tempestivamente.
  • Se vuoi prenotare per due o più persone è necessario compilare il form di iscrizione al laboratorio per ogni partecipante.

 

TI ASPETTIAMO!